10 cose su Gianluca Vacchi che devi sapere prima di stimarlo

In questi giorni va molto una sua ‘performance’ danzante in costumino rosso a bordo piscina: 4,8 milioni di visualizzazioni su Instagram. Numeri da capogiro, anche se pochi sanno che sono frutto di mirate campagne pubblicitarie. Ebbene sì, Vacchi ha costruito la sua ‘immagine social’ sponsorizzando la sua bella vita su foto. Emblematica è la messa offline per 2 giorni del suo profilo instagram che tornando contava circa 1 milione di follower in più, una magia degna di Harry Potter.

Il personaggio di cui stiamo parlando è l’erede, insieme al cugino Alberto Vacchi, di un gruppo industriale di cui la società più nota è l’IMA, leader mondiale nella produzione di macchine per il confezionamento di prodotti farmaceutici, cosmetici e alimentari. Sembra un business di nicchia, ma l’azienda, quotata in Borsa, fattura 1,1 miliardi di euro.

Di Ima Gianluca Vacchi possiede il 30%, ma non ha alcun ruolo attivo all’interno di essa. Il gruppo, per il probabile sollievo di molti soci, è gestito con successo dal più tranquillo cugino Alberto, presidente e amministratore delegato, capo della Confindustria bolognese, ed ex candidato nella primavera scorsa, a un passo dalla nomina, al vertice della associazione nazionale degli industriali.

L’ARTICOLO CONTINUA ALLA PAGINA SUCCESSIVA